Categorie
Vini

Cannonau di Sardegna

Continuando il nostro viaggio ideale nelle regioni di Italia, non possiamo certo non parlare della produzione vinicola sarda. Produzione che affonda le sue radici in epoche lontane se si pensa che alcune testimonianze archeologiche individuano la coltivazione della vite già nel periodo nuragico.

Una delle cantine più illustri sul territorio che circoscrive Cagliari, è sicuramente la cantina della famiglia Argiolas; da tre generazioni, infatti, c’è un impegno costante e crescente per la coltivazione vinicola e per la produzione di eccellenti prodotti vinicoli su larga scala. Il territorio su cui sorgono le cantine Argiolas è quello di Serdiana, situato nei pressi di Cagliari, appena nell’entroterra. La zona é caratterizzata da basse colline che circondano il golfo, da millenni ricche di oliveti e vigne che ne disegnano il paesaggio. Su questi colli si coltivano i famigerati vitigni sardi quali il Cannonau, il Vermentino, il Carignano ma anche il Monica, il Bovale, il Nuragus.

Parlando di Cannonau, le caratteristiche che saltano agli occhi sono le seguenti: rosso rubino cupo e concentrato, dotato di elevata consistenza; all’olfatto si riconoscono sentori dolci della frutta matura, ciliege e prugne in confettura, profumi di fiori rossi, piccoli frutti di bosco e suggestioni mediterranee di mirto e ginepro. In bocca si ritrova una perfetta corrispondenza gusto-olfattiva, arricchita da sentori minerali che donano sensazioni gustative fresche e sapide. Temperatura ottimale per questo vino: 18 gradi. Abbinamenti ideali: capretto, agnello, carne rossa alla griglia, selvaggina e cinghiale, pecorino sardo stagionato, salsiccia sarda.