Categorie
Vini

Vino, arte e poesia…

Foto di Francesco Rossini
Foto di Francesco Rossini

Nel corso dei secoli, da quando il vino ha cominciato concretamente ad entrare nella quotidianità, iniziano anche le prime citazioni di autori e poeti che ne esaltano le qualità. Da Erodoto ad Euripide, da Aristofane a Tito Lucrezio Caro, fino ad arrivare a Cecco Angiolieri, Shakespeare o Schopenauer, il vino resta protagonista indiscusso di alcuni riferimenti scritti.

Abbiamo già sottolineato come il vino sia una bevanda dalle antiche origini ma che se ne trovasse traccia anche nelle sacre scritture è davvero una bella scoperta!

Si parla del vino, infatti, anche nella Bibbia; in particolare nel libro della Genesi: dopo il diluvio, Noè “che era agricoltore, principio’ a lavorare la terra e a piantare la vigna”. Dal frutto della vite Noè  ne trasse il vino e, ubriacatosi, si addormento nella sua tenda. Sempre a Noè si attribuisce il merito di aver ripopolato la terra di viti dopo il diluvio.

Se poi si volessero rispolverare i poemi omerici, non torna difficile ricordare come Omero parli del vino nel famoso passo dell’Odissea, quando Ulisse offre a Polifemo lo squisito vino di Ismaros “scuro e dolce”.

Insomma il vino come fonte di ispirazione per autori e poeti di tutti i tempi.