Categorie
Vini

Falerno del Massico

Curiosando tra le etichette proposte dalla Compagnia del Cavatappi, ho focalizzato la mia attenzione su un prodotto campano di cui vi propongo la storia. Tra i vini campani forse non il più famigerato, il Falerno del Massico è  un vino DOC prodotto nella zona della provincia di Caserta.

Vino dalle origini antiche ma che nei primi anni del novecento scomparve del tutto: il vitigno fu infatti vittima di un terribile parassita, la filossera della vite. Giungiamo agli anni settanta, quando l’avvocato Francesco Paolo Avallone, incuriosito dai racconti di Plinio e dai versi di Marziale, Virgilio e Orazio, decise di avvalersi di esperti nel campo della agraria e dedicarsi allo studio delle origini di quel vino tanto osannato dagli antichi versi. Fu così che dopo anni di studio, individuò le viti che avevano dato vita al Falerno in epoca romana e ne ripopolò la zona del casertano, donando nuova fama a quel vino ormai scomparso.

La Compagnia del Cavatappi propone il prodotto di Villa Matilde, fondata negli anni sessanta, proprio dall’avvocato Avallone. Villa Matilde è una azienda che produce vini da oltre mezzo secolo nei territori campani a maggiore vocazione vitivinicola: dall’alto casertano, al Sannio beneventano, all’Irpinia.

Il Falerno del Massico è caratterizzato da un rosso granato. Al naso si apre con profumi evoluti di pellame nobile, humus, radice di liquerizia e piccoli frutti di bosco. In bocca è intriso di quegli stessi sapori che riportano fedelmente ai profumi già apprezzati al naso. Un primitivo capace di emozionare. La temperatura ottimale è di 18 gradi. Gli abbinamenti consigliati: primi piatti con sugo di carne, stracotto d’asino, castrato in umido, pecorini stagionati.

Categorie
News

Saldi alla Enoteca La Compagnia del Cavatappi

Alla Enoteca “La Compagnia del Cavatappi” è tempo di Saldi!

Sconti
Sconti

Dice il famoso adagio popolare: “l’Epifania tutte le feste si porta via”, ma al contempo porta  anche un periodo di saldi presso la Enoteca “La Compagnia del Cavatappi”.

Ebbene sì, oggi la febbre da saldi può influenzare anche il più appassionato degli enogastronomi.

Nel punto vendita della Enoteca a Lauria, dal 9 al 26 gennaio 2013 parte l’operazione svuota magazzino, con una serie di saldi su vino, cioccolato, condimenti, pasta e dolci con un prezzo ribassato fino al 20%.

Per i veri gastronomi possiamo trovare: pesti siciliani condimenti pronti per la pasta, caratterizzati da un gusto raffinato tramandato nel tempo da antiche tradizioni culinarie; vasetti di tonno selezione dei filetti di tonno rosso, lavorati a mano uno ad uno esclusivamente in olio di oliva; vasetti di Acciughe sfilettate a mano, conservate rigorosamente in olio extravergine di oliva in una selezione delle migliori acciughe del mediterraneo dalle carni corpose abbinate ad una attenta dose di sale regalano soddisfazione, gusto ed armonia alle vostra tavole; per poi continuare con sapori per palati sopraffini Filetti di Cernia, Filetti di Sgombro, Filetti di Pesce Spada tutti rigorosamente selezionati da una antica tradizione conserviera artigianale.

Per gli amanti della birra troviamo: Imper Ale Alter Ego, pregiata birra artigianale prodotta dalla azienda Collesi (Marche), Nà Birretta ottenuta da i migliori malti tedeschi e non sottoposta ad alcun processo di pastorizzazione.

Per quelli che non possono fare a meno del cioccolato in ogni sua forma, una vasta scelta di prodotti come barrette, tavolette, creme spalmabili, cioccolato a pezzettoni delizieranno le colazioni e spuntini dei palati più esaltati.

Per quelli che accompagnano ogni pasto con un finale in dolcezza non mancano i prodotti dolciari a lievitazione naturale come i Tronchetti, che con le loro varianti frutta, cioccolato bianco, caffè espresso, liquore renderanno il dessert prelibato.

In questo momento, vi state chiedendo: dopo tutto questo parlare di prodotti dolci e salati, il vino l’avete dimenticato?

Bè! Una enoteca parla principalmente di vino tra le numerose proposte, impossibile citarle tutte, a scaffale troviamo vini come il Falerno del Massico D.O.C e il Fiano di Avellino della cantina Villa Matilde ed il famoso Est! Est!! Est!!! di Montefiascone D.O.P Poggio dei Gelsi della cantina Falesco.

Alcune caratteristiche dei vini proposti: Il Falerno del Massico D.O.C. (Villa Matilde): Rosso vinificato con uve Aglianico per 80% e Piedirosso per 20% al palato ricco ed armonioso con tannini non molto aggressivi. La Falanghina I.G.T.  (Villa Matilde): Bianco vinificato con uve da vitigno Falanghina 100%, dai profumi eleganti e fruttati. Piacevolmente fresco al palato richiama sentori di mandorla. Est! Est!! Est!!! di Montefiascone DOP, POGGIO DEI GELSI (Falesco) Di colore giallo paglierino, al profumo si presenta con note di frutta matura. È un vino equilibrato ed elegante con una buona struttura che gli permette di mantenere invariate le sue caratteristiche per un buon periodo. Uvaggio: Roscetto 40%, Trebbiano 30%, Malvasia 30%.

Abbiamo esposto in questo breve articolo di presentazione le proposte per i saldi 2013 della Enoteca “La Compagnia del Cavatappi”, non ci rimane altro che augurarvi un …. buono shopping presso il nostro punto vendita.

La Compagnia del Cavatappi

Categorie
Degustazioni

Villa Matilde Orientamento al Vino

Cecubo di Villa Matilde
Cecubo di Villa Matilde

Il Cecubo di Villa Matilde, vino I.G.T. , il vero protagonista alla degustazione Orientamento al vino organizzata dalla enoteca La Compagnia del Cavatappi di Lauria.

In un percorso che coinvolge vista, olfatto e gusto, lo scorso 20 ottobre, presso la sala dell’Hotel Isola di Lauria, si è presentato il meglio della produzione vinicola di Villa Matilde, ovvero, il Cecubo I.G.T, il Falerno del Massico Rosso D.O.C., il Falerno del Massico Bianco D.O.C., il Greco di Tufo Bianco D.O.C.G., il Fiano di Avellino Bianco D.O.C.G., la Falanghina I.G.T ed infine il vino Aglianico I.G.T.

Tutti i vini di Villa Matilde sono stati accompagnati nella degustazione con i prodotti gastronomici selezionati di Real Group Parma ed alcuni prodotti dei panificatori locali.

I partecipanti alla serata, oltre che dal gusto e dall’olfatto, sono stati stimolati anche dalla vista, infatti per questo appuntamento Orientamento al Vino portava con se anche una esposizione fotografica “Dall’Uva al Calice” che raccontava per immagini il percorso che porta alla nascita del vino.

Una breve presentazione dei vini di Villa Matilde.

  • Il Falerno del Massico D.O.C. Rosso vinificato con uve Aglianico per 80% e Piedirosso per 20% al palato ricco ed armonioso con tannini non molto aggressivi.
  • Il Falerno del Massico D.O.C. Bianco, vinificato con uva Falanghina in purezza è un vino fresco e fruttato, con un buon corpo, sapido e vellutato al gusto. Ha ricevuto nel 2010 “4 grappoli” nella guida dell’AIS. Si abbina su piatti a base di pesce come ad esempio un antipasto caldo di pesce.
  • Il Greco di Tufo D.O.C.G. bianco vinificato in purezza con uve da vitigno Greco, vino intenso e persistente con sapori di mandorla. Al palato si presenta ricco e con una buona struttura senza risultare molto aggressivo.
  • Il Fiano di Avellino D.O.C.G. bianco vinificato in purezza con uve da vitigno Fiano, vino elegante con spiccate note fruttate. Al palato si presenta con una buona struttura morbido ed equilibrato.
  • La Falanghina I.G.T. Bianco vinificato con uve da vitigno Falanghina 100%, dai profumi eleganti e fruttati. Piacevolmente fresco al palato richiama sentori di mandorla.
  • L’Aglianico I.G.T. Rosso viene vinificato con uve di vitigno Aglianico al 100% . Al palato è pieno, vellutato con tannini molto equilibrati, al naso è elegante, intenso e persistente.

Per finire il vero ed unico protagonista della serata Orientamento al Vino, il Cecubo di Villa Matilde.

Il Cecubo è un vino rosso prodotto con uve autoctone di varietà molto antiche. Vino tipico, corposo, da abbinare a piatti che per carattere non hanno rivali.
Il Cecubo, Rosso di Roccamonfina I.G.T. – il suo nome per intero ndr – è un vino dal colore rosso cupo e fitto. Al naso presenta un profumo di prugne e sentori di frutti di bosco, con note di liquirizia e tabacco. Al palato dona sensazioni di eleganza, morbidezza e struttura con tutte le componenti equilibrate e tannini vellutati.

Il Cecubo vino corposo, schietto e sincero, da interpretare come i Laurioti forti ed unici al contempo, che per una sera o forse per più tempo, hanno trovato un giusto compagno da abbinare ai piatti tipici del sud della Basilicata come le costolette di agnello, il capretto al forno, le carni arrostite, la salsiccia, prosciutti e formaggi stagionati.