Categorie
Vini

Vino e No water

Come si traduce NO WATER?… Si  traduce no acqua, ma si legge Vino, divertimento, e cibo a km 0. Ci troviamo al centro di Villa D’agri, frazione di Marsicovetere, nel Parco Nazionale Appennino Lucano. Un posto accogliente, un personale simpatico e prodotti lucani. tutto perfetto per ere una serata in compagnia di amici.

Chi è Lucano, sa che nel periodo di Carnevale il piatto tipico è la Rafanata, ed è proprio questa che ho scelto di assaggiare accompagnata da una bottiglia di Repertorio 2012 Cantine del Notaio , un vino Lucano pieno, ben equilibrato, con evidenti note di ciliegia. I ragazzi al tavolo mi portano la classica Rafanata e  una rivisitazione in chiave moderna Cioè la rafanata fingher food un micro suffle. Chiedo al personale come vengono cucinati i cibi e da dove provengono e mi rispondono che vengono tutti cucinati al forno e i prodotti sono tutti della filiera Lucana e di conseguenza a Km 0. La politica giusta, per un locale nuovo e moderno nel cuore di una Valle, tante volte dimenticata. Lo consiglio non solo agli amanti del buon vino e dei buoni sapori, ma anche a chi è curioso e amante della buona musica. La particolarità del locale, la si evince anche dai menù, i piatti sono tutti dedicati, dai Pink Floyd a Vasco Rossi. Andate, bevete e Sognate Lucano.

Categorie
Degustazioni

Beer Star Corso di avvicinamento alla Birra Artigianale

Beer Star Corso di Avvicinamento alla Birra Artigianale
Beer Star Corso di Avvicinamento alla Birra Artigianale

Il Corso di avvicinamento alla birra artigianale si terrà presso la Med Cooking School di Ceglie Messapica il 7, 14 e 21 dicembre 2016. Il 28 dicembre 2016 ci sarà invece la visita presso il birrificio. Un percorso diviso in quattro date dedicato alla conoscenza della storia, metodi di produzione e degustazione.
Il corso è una novità nell’ambito dei corsi dedicati alla birra artigianale in cui questo “nuovo” prodotto, che sta conquistando tutto il mercato italiano e in particolare quello pugliese, incontra l’alta ristorazione.
Le tre degustazioni si terranno nell’aula Beko della Med Cooking School di Ceglie Messapica, più uno fuori in visita ad un birrificio pugliese.
Docenti e relatori del corso di avvicinamento alla birra saranno Manila Benedetto e Giuseppe Barretta, a preparare i piatti in abbinamento alle birre in degustazione sarà lo chef stellato Vinod Sookar del ristorante Al Fornello da Ricci.
Il corso ha ottenuto l’approvazione dell’Unionbirrai Beer Tasters d’Italia, di cui fanno parte i due docenti.
Le birre artigianali in degustazione saranno 4 per ogni appuntamento abbinate a 2 piatti preparati dallo chef mauriziano Vinod Sookar.
Ad inizio corso verrà distribuito il materiale didattico ed il bicchiere da birra artigianale Teku. A fine corso verrà consegnato l’attestato di partecipazione ad ogni iscritto.

Per maggiori info chiamate al numero: 338 8978797

Categorie
Eventi

Chartreuse Day 2016 a Ceglie Messapica e Lauria

Chartreuse Day 2016
Chartreuse Day 2016

Una giornata celebrativa per un liquore misterioso: il 16 maggio anche a Ceglie Messapica e Lauria lo Chartreuse Day!
Una misteriosa ricetta per un liquore dal sentore mistico: nasce nel 1605 la Chartreuse, prodotta dai monaci certosini nella certosa grande situata nelle prealpi omonime a Voiron, nella Francia meridionale. Narra la leggenda che i monaci abbiano rinvenuto un manoscritto con la formula di un “elisir di lunga vita”, che, a causa della sua complessità non venne immediatamente prodotto, ma, dopo una serie di vicissitudini, si ottenne quello che tutt’oggi è ancora un liquore misterioso, la cui ricetta è conosciuta solo da alcuni dei monaci che supervisionano la sua produzione, ormai in scala industriale, in una fabbrica nei pressi di Voiron.
Era il lontano 1605 e, per assonanza numerica, il prossimo 16 maggio (16-05) è stata indetta la giornata della Chartreuse, per festeggiare questa bevanda: eventi tematici sono stati organizzati appositamente in ogni dove e, per l’occasione, sarà possibile degustare anche a Ceglie Messapica e Lauria il liquore dei monaci. Si potrà fare grazie all’iniziativa dell’enoteca “La Compagnia del Cavatappi” che, nella sede cegliese in Viale Risorgimento, 14 darà la possibilità di degustare sia la Chartreuse Verde, che la Chartreuse Gialla.
La prima è un elisir vegetale elaborato secondo la ricetta del 1605, con 130 erbe e un grado alcolico di 55°; la seconda è prodotta con le stesse erbe della verde, ma in proporzioni differenti, ed ha una gradazione alcolica pari a 40°.
Sarà impossibile non essere contagiati dalle sue caratteristiche tipiche: dolce ma nel contempo speziato e pungente, a seconda della temperatura alla quale viene servito, la Chartreuse è spesso componente di cocktail e sovente ne bastano poche gocce, talmente è importante il suo aroma.
Vi aspettiamo quindi lunedì 16 maggio dalle ore 10 alle 20 nella nostra sede cegliese: non rimarrete delusi!