Eventi

Corso Professionale per Sommelier 27 Gennaio 2016 Borgo Egnazia

Locandina Corso Professionale per Sommelier Borgo Egnazia

Locandina Corso Professionale per Sommelier Borgo Egnazia

Il 27 gennaio 2016 avrà inizio, presso Borgo Egnazia a Savelletri di Fasano, il Corso Professionale per Sommelier organizzato dalla Fondazione Italia Sommelier delegazione Puglia. La durata del Corso per Sommelier, che si svolgerà dalle 15:00 alle 17:30 con cadenza settimanale, è di 52 lezioni durante le quali, supportati da 7 testi e 3 quaderni saranno degustati 144 etichette di vino, tra i quali etichette di champagne, vini piemontesi Gaja, il Sassicaia e altre i vini di noti produttori. Durante il corso sono previste due cene, una Gita presso un’azienda.
L’intero corso, composto da 3 parti, ha un costo di euro 1.900,00 se acquistato separatamente per singolo livello. Se si acquista l’intero corso di 52 lezioni il costo sarà di euro 1.700,00. In entrambi i casi sarà possibile rateizzarlo.

Per informazioni e prenotazione contattare il Presidente Fis Puglia Giuseppe Cupertino al 339 8384455 e/o email a presidente@fondazionesommelierpuglia.it.

Eventi

Corso Professionale Per Sommelier 16 Febbraio 2016 MED Cooking School

Il corso è organizzato dalla Fondazione italiana sommelier - Puglia e prevede cinquantadue incontri, materiale didattico di 7 Testi e 3 Quaderni, una degustazione di 144 Vini tra i regionali e i più grandi del mondo, due cene e una visita in azienda.

Il corso è organizzato dalla Fondazione italiana sommelier – Puglia e prevede cinquantadue incontri, materiale didattico di 7 Testi e 3 Quaderni, una degustazione di 144 Vini tra i regionali e i più grandi del mondo, due cene e una visita in azienda.

Sarà la MED Cooking School di Ceglie Messapica ad ospitare il Corso Professionale per Sommelier che si svolgerà dal 16 febbraio 2016 nel turno unico serale dalle ore 20:00 alle 22:30.
Il corso si svolge in 52 incontri, sarà fornito materiale didattico composto da 7 Testi e 3 Quaderni, degustazione di 144 Vini tra i regionali e i più grandi del mondo: da Gaja a Sassicaia, Champagne e grandi Franciacorta. Durante il corso si svolgeranno 2 cene, una Gita e colazione in Azienda.
Il valore dell’intero corso è di euro 1.900,00, importo rateizzabile se acquistato separatamente per livello.
Acquistando un unico pacchetto il valore è di euro 1.700,00, anche rateizzabile

Per informazioni e prenotazione contattare il Delegato per Brindisi e Valle d’Itria Giovanni Semerano al 349 – 8092907 e/o via email a g.semerano@fondazionesommelierpuglia.it.

Vini

Il vino nella letteratura

Il vino fu cantato dagli antichi come mezzo per gustare le gioie della vita. Iniziò Omero, il mitico poeta greco, che ne “L’Iliade” e “L’Odissea” inserisce spesso il vino al quale attribuisce un carattere sacro per le offerte agli dei, come vincolo nei giuramenti e per dare festosità ai banchetti. Dopo si lui Pindaro, Aristofane,  Euripide,  Senofonte,  Teocrito,  Alceo, Esiodo, Eschilo e, soprattutto,  Anacreonte clebrarono il vino delle proprie terre. Il mondo latino non fu da meno: Virgilio ne parla ne “L’Eneide” e ne “Le Georgiche”; Plauto nelle sue commedie. Il vino è presente nelle rime di Catullo, di Orazio, Ovidio, Giovenale, Marziale. Anche nei poeti del Medioevo,  troviamo, in rima o in prosa, scritti dedicati al vino: Jacopone da Todi scriveva: ” dell’acqua solo bevere chi non have vino” ; Dante, Petrarca, Cecco Angiolieri e, più tardi, Poliziano, Lorenzo il Magnifico, celebrano in vari modi questa bevanda per non parlare di Giacomo Casanova,  noto seduttore che si faceva aiutare nella “sua arte” dal vino eccellente. Ricordiamo ancora Goldoni, Parini nelle “Odi” e Tassoni ne “La secchia rapita”  che celebra l’Albana, vino delle sue terre. Tra i più moderni celebratori del vino ricordiamo Pascoli, D’Annunzio,  Carducci, De Amicis, Fogazzaro; tra gli stranieri basta ricordare Hemingway che parla, nei suoi romanzi,  del Volpicella.